Uscita da un Alloggio

Informazioni relative all'uscita da un alloggio ERP

Allontanamento temporaneo dall’alloggio

L’inquilino che intende allontanarsi temporaneamente da un alloggio di edilizia residenziale pubblica deve preventivamente richiedere l’autorizzazione all’ATER indicando i gravi motivi che giustificano lo stesso allontanamento.

Alla domanda deve essere allegata tutta la documentazione ritenuta necessaria per giustificare l’assenza ed il periodo di allontanamento.

L’ATER verificata l’istanza presentata dall’inquilino autorizza l’allontanamento. L’assegnatario è tenuto a comunicare il rientro nell’alloggio.

L’allontanamento ingiustificato dall’alloggio determina l’inizio della procedura di decadenza da parte del Comune.

Disdetta del contratto di locazione e riconsegna chiavi

L’assegnatario comunica la disdetta della locazione all’ATER e riconsegna le chiavi dell’alloggio.

L’ATER ricevuta la disdetta procede alla visione dell’alloggio per verificarne lo stato e redigere il relativo verbale di consistenza.

Le chiavi vanno restituite personalmente da parte dell’ex assegnatario o familiare esclusivamente presso gli uffici dell’ATER.

Fino alla data di fine locazione l’ex assegnatario è tenuto al pagamento del canone di locazione e delle spese accessorie.

L’ATER si riserva la facoltà di contestare lo stato di manutenzione dell’alloggio anche successivamente alla consegna del medesimo.

Decadenza dall’assegnazione

La decadenza dall’assegnazione è pronunciata dal Sindaco del Comune competente per territorio nei casi in l’assegnatario:

ha ceduto in tutto o in parte l’alloggio assegnatogli;

non occupa stabilmente l’alloggio o ne ha modificato la destinazione d’uso;

ha adibito l’alloggio ad attività illecite (detta condizione è estesa all’intero nucleo familiare);

ha perduto i requisiti prescritti per l’assegnazione;

abbia reddito annuo, riferito all’intero nucleo familiare, superiore al reddito convenzionale così come previsto dalle leggi regionali vigenti.

 

Il provvedimento del Sindaco di decadenza dall’assegnazione comporta la risoluzione di diritto del contratto di locazione ed il rilascio immediato dell’alloggio. Inoltre il provvedimento costituisce titolo esecutivo nei confronti di chiunque occupi l’alloggio.