FAQ Gare e Appalti

SI SPECIFICA CHE LE RISPOSTE AI CHIARIMENTI COSTITUISCONO UN'INTERPRETAZIONE CONSULTIVA E NON VINCOLANTE DEL BANDO E DEL DISCIPLINARE DI GARA DA PARTE DEL RUP. PERTANTO L'AMMISSIONE E/O L'ESCLUSIONE DALLA GARA SARANNO STABILITE IN AUTONOMIA DALLA COMMISSIONE DI GARA IN BASE AI PROPRI CRITERI INTERPRETATIVI.

GARA H2 - Chiarimenti sull'ascensore

Il locale macchine dell'ascensore è ubicato nel piano sottotetto. Il motore ha una potenza di 4 kW.

GARA H2 - Chiarimenti del progettista sulle finiture interne ed esterne

All’esterno è previsto in parte l’isolante termico in pannelli di polistirene espanso e in parte il cappotto, entrambi comprensivi dei materiali di finitura; per gli ambienti interni è prevista la tinteggiatura in idropittura vinilica sui tramezzi in cartongesso

GARA H2 - Incongruenza prezzi tra elenco e computo e sul prezzario adottato

Il Prezzario regionale di riferimento con cui è stato redatto il Computo Metrico Estimativo resta sempre quello del 2008 e pertanto le voci da prendere in considerazione sono quelle del computo metrico estimativo.

GARA H2 - Richiesta chiarimenti su criterio A.4 - Sicurezza

l criterio della sicurezza è da intendersi in senso lato, identificando tutto ciò che possa garantire un maggior livello di sicurezza per i fruitori degli alloggi. Resta fermo il divieto di presentare varianti sancito dalla documentazione di gara.

GARA H2 - Chiarimenti progettista

a) Analizzando la parte relativa agli infissi si è riscontrato una discordanza tra quanto riportato nell'allegato Relazione IM2-d.1.192-2005-d.1.311-2006 e quanto riportato negli elaborati contabili (CME ed elenco prezzi) Nel primo (pag. 64 e 72) si parla di "Superfici vetrate con vetro camera 4-15-4- superfici trattate - telaio in pvc"; mentre nel CME e nell'Elenco Prezzi la voce è la seguente: voce nr. 112 - U03-023 INFISSO PER FINESTRE E PORTE-FINESTRA IN ALLUMINIO A TAGLIO TERMICO E GIUNTO APERTO. Infisso per finestre e porte-finestra di alluminio della sezione minima di mm 52 e dello spessore minimo dei profilati di rnm 7,5 rifinito con le parti in vista satinate e con superficie totale della lega leggera ossidata anodicamente a 15 micron, fornito e posto in opera. Tutti i profilali sono costituiti da n. 2 elementi assemblati meccanicamente con due lamelle di poliammide formanti il taglio termico. Sono compresi: le guarnizioni in dutral; gli apparecchi di manovra; i fermavetri a scatto; i pezzi speciali; le cerniere; le squadrette di alluminio; le maniglie in alluminio fuso; il controtelaio, da murare, in profilato di lamiera zincata; le opere murarie. E' inoltre compreso quanto altro occorre per dare l'opera finita. E' esclusa la fornitura e posa dell'eventuale vetro. Quindi vi è discordanza tra le due voci dal punto di vista del telaio (PVC - alluminio TT) e pertanto si chiede cosa debba essere considerato.
b) Si rileva inoltre come nel documento IM2 di cui sopra si fa riferimento ai seguenti valori di trasmittanza di difficile reperibilità sul mercato. Ug= 1,2 Wlm2K (che è riconducibile ad un vetro camera doppio vetro) Uf= O (non è possibile che un infisso non abbia telaio) Uw= 1,2 Wlm2K ( valore quasi impossibile da raggiungere con un infisso doppio vetro) Si chiede pertanto quale sia il valore di riferimento di trasmittanza da adottare per gli infissi (Ug - Uf - Uw) non essendoci specifiche precise all'interno dei documenti contabili.
si precisa quanto segue:
In fase di progettazione nel calcolo delle dispersioni termico E’ stato considerato Il cosiddetto vetrocamera (o doppio vetro) è costituito da due lastre di vetro tra cui viene interposto un telaio di spessore variabile tra i 6 e i 22 mm.
Si è considerato un valore certificato dal costruttore di Uw= 1,2 Wlm2K, cercando di raggiungere un valore di massimo di contenimento energetico proponendo un telaio in PVC, che poi la progettazione architettonica a ritenuto cambiare in Alluminio, fermi restando i valori di trasmittanza e la tipologia di vetri basso emissivi.

Il trattamento Basso emissivo in conformità con la Normativa EN 673 consiste in un processo sofisticato che permette la formazione sulla superficie delle lastre di depositi o ossidi di metallo ed in questo modo consentono di sfruttare al meglio la luce naturale.
Questo tipo di trattamento consente di trattenere fino al 90% del calore di un locale, evitando così la dispersione energetica.
In Conclusione:
Da un Punto di vista termico il vetro camera previsto da progetto del tipo 4-15-4 con trattamento basso emissivo e con valore Ug = 1.20 W/mqk risponde perfettamente ai requisiti di trasmittanza ammissibili dalla legge, ulteriormente incrementato in quanto si è considerata la proprietà pubblica l’edificio pubblico.
Si ritiene che si possa comunque utilizzare, assimilando i valori ad una abitazione residenziale, un tipo di infisso con trattamento basso emissivo e con valore che risponda ai requisiti di trasmittanza ammissibili dalla legge richiesti per le nuove costruzioni e ristrutturazioni di 1° livello in previsione dell’entrata in vigore dei nuovi limiti nel breve termine del 2019/2021 come indicato da D.M. 26 giugno 2015 Appendice B (Allegato 1, Capitolo 4)

GARA H2 - Nel disciplinare è presente un'incongruenza relativa alla riduzione temporale massima ammissibile.

Come riportato nel cronoprogramma, i tempi di esecuzione dei lavori sono di 730 giorni. Pertanto, non è possibile ridurre i giorni di esecuzione ad un termine inferiore a 700 giorni naturali e consecutivi dalla data di consegna. come indicato al punto 11 del disciplinare.

GARA 448 - Nella documentazione di gara è riportato che l’offerta tecnica non può contenere varianti al progetto esecutivo, ma solo proposte migliorative. Si chiedono chiarimenti.

In merito al quesito posto è da specificarsi che, come chiarito dalla giurisprudenza, le soluzioni migliorative si differenziano dalle varianti: infatti le prime possono liberamente esplicarsi in tutti gli aspetti tecnici lasciati aperti a diverse soluzioni sulla base del progetto posto a base di gara ed oggetto di valutazione dal punto di vista tecnico, salva la immodificabilità delle caratteristiche progettuali già stabilite dall'Amministrazione, mentre le seconde si sostanziano in modifiche del progetto dal punto di vista tipologico, strutturale e funzionale,.

GARA H1 - Nella documentazione di gara sono presenti due computi metrici, “CM ORDINATO X SUBCAT H1” e “ATER H1-Finale Integrazioni”. Quale deve essere preso in considerazione?

Il computo corretto è quello riportante l'importo a base di gara denominato " “ATER H1-Finale Integrazioni”.

GARA H1 - Tra gli elaborati non è presente una relazione generale, ma solo una perizia asseverata.

La relazione generale, per i progetti di riparazione dei danni causati dal sisma del 2009, è la perizia asseverata, allegata tra gli elaborati pubblicati.

GARA H1 - E' possibile partecipare alla procedura usufruendo dell'incremento del quinto previsto dall'art. 61, comma 2, del D.P.R. 207/2010?

Come riportato al punto 7 del disciplinare, "I concorrenti possono beneficiare dell’incremento della classifica di qualificazione nei limiti ed alle condizioni indicate all’art. 61, comma 2, del Regolamento".

GARA H3 - Chiarimenti progettista 2

Il pacchetto termico esterno e le valutazioni numeriche dei valori di trasmittanza sono stati effettuati in un progetto di riparazione dove risultano delle differenze progettuali d'intervento tra le porzioni del fabbricato (elevazioni 3°-4°-5°) in riparazione per la presenza di un livello di danno lieve D1-D2 e le porzioni inferiori ( P.T.-1°-2°) dove il danno presenta un livello più grave D3-D4 con presenza di crolli parziali .
Gli Interventi riguardanti : TAMPONATURE, ISOLAMENTI, IMPIANTI, presentano pertanto diversità tra le due porzioni di cui sopra.

GARA H3 - Chiarimenti progettista

Le differenze progettuali riscontrate dalle imprese sono relative alle modalità d'intervento tra le porzioni del fabbricato in riparazione. Nello specifico, ai piani 3°, 4° e 5° sono stati progettati degli interventi differenti rispetto a quelli da realizzarsi nei piani inferiori, per via della presenza di un livello di danno lieve.
Gli Interventi riguardanti : TAMPONATURE, ISOLAMENTI, IMPIANTI,FINITURE INTERNE, presentano pertanto diversità tra le due porzioni di cui sopra.
Diversamente le finiture interne riguardanti. TINTEGGIATURE, RIVESTIMENTI, BATTISCOPA riguardano interamente tutti e 20 gli appartamenti.
Il Progetto prevede il tamponamento con blocchi casseri legno-cemento con funzione STRUTTURALE solo in corrispondenza degli allineamenti interni (vano scala-ingresso) come risulta dagli elaborati strutturali.
Gli impianti previsti in progetto sono conformi a quelli preesistenti (autonomi con caldaia a condensazione ad alto rendimento).

GARA H3 - Si chiedono chiarimenti sul criterio relativo alla sicurezza delle persone all’interno dell’edificio.

Il criterio della sicurezza è da intendersi in senso lato, identificando tutto ciò che possa garantire un maggior livello di sicurezza per i fruitori degli alloggi. Resta fermo il divieto di presentare varianti sancito dalla documentazione di gara.

GARA 449-450 – Le verande dei fabbricati sono chiuse oppure aperte?

Le verande sono chiuse.

GARA 449-450 – Si richiedono chiarimenti in merito allo spessore del cappotto ed alla sua trasmittanza.

Lo spessore minimo del cappotto è di 4 cm con valore di conduttività 0.03-0.035.

GARA 449-450 - La documentazione tecnica da inserire nella busta b deve essere timbrata e firmata anche da un tecnico abilitato?

Si rimanda a quanto stabilito al punto 11 del disciplinare.

GARA 449-450 - La proposta migliorativa può incrementare delle lavorazioni poste a base di gara? Il computo metrico deve contenere dei prezzi finali o da sottoporre a ribasso?

La proposta migliorativa può comportare un aumento o una diminuzione delle lavorazioni poste a base di gara.
Il computo metrico dovrà contenere dei prezzi che, moltiplicati per le quantità di opere, producano un importo complessivo pari al ribasso sul prezzo a base di gara presentato.

GARA 449-Il cronoprogramma è da inserirsi nella busta b o nella busta c? Si rammenta che, secondo il principio di separazione tra offerta tecnica ed economica, non devono essere presenti elementi di valutazione automatica nella busta dell’offerta tecnica.

Il cronoprogramma richiesto nella busta contenente l’offerta tecnica serve per premiare il criterio qualitativo della pianificazione dei lavori. Trattandosi di criterio qualitativo e non quantitativo, non viene violato il principio di separazione dell’offerta tecnica ed economica, posto che non viene richiesto ai concorrenti alcun ribasso temporale.

GARA 449-450 - È ammessa la consegna a mano del plico?

Le modalità di consegna del plico sono esclusivamente quelle indicate al punto 9, pagina 8, del bando di gara.

GARA 449-450 - Nella documentazione di gara è riportato che l’offerta tecnica non può contenere varianti al progetto esecutivo, ma solo proposte migliorative. Si chiedono chiarimenti.

In merito al quesito posto è da specificarsi che, come chiarito dalla giurisprudenza, le soluzioni migliorative si differenziano dalle varianti: infatti le prime possono liberamente esplicarsi in tutti gli aspetti tecnici lasciati aperti a diverse soluzioni sulla base del progetto posto a base di gara ed oggetto di valutazione dal punto di vista tecnico, salva la immodificabilità delle caratteristiche progettuali già stabilite dall'Amministrazione, mentre le seconde si sostanziano in modifiche del progetto dal punto di vista tipologico, strutturale e funzionale,.

GARA 449-450 - Per i nuovi prezzi da utilizzare nell’offerta migliorativa si può fare riferimento al prezziario vigente, in discordanza con quello utilizzato nel progetto?

I prezzi da utilizzare nell’offerta migliorativa sono scelti e formulati dal concorrente nell’ambito della propria autonomia.

GARA 449-450 - Le lavorazioni relative alle migliorie possono essere inserite alla fine del computo evidenziando le lavorazioni di progetto sostituite?

Il concorrente può adottare il criterio più opportuno per evidenziare le lavorazioni relative alle migliorie, anche ai fini di una migliore leggibilità e comprensione dell’elaborato presentato.

GARA 449-450 - Il diagramma di Gantt deve riportare tutte le attività di progetto oppure è possibile raggrupparle in macrovoci?

Le attività di progetto, così come richiesto nel disciplinare, devono essere tutte contemplate nel diagramma di Gantt inserito nella busta B, inserendo per ciascuna di esse la durata temporale. Il concorrente può comunque raggrupparle in macrovoci ai fini di una migliore leggibilità, ferma restando la loro totale elencazione.

GARA 449-450 - Esiste un limite di pagine per gli allegati della relazione tecnica?

Gli allegati hanno il solo fine di corredare la relazione delle schede tecniche e di altri elementi idonei ad illustrarne i contenuti.

GARA 449-450 - Si chiedono chiarimenti sul criterio relativo alla sicurezza delle persone all’interno dell’edificio.

Il criterio della sicurezza è da intendersi in senso lato, identificando tutto ciò che possa garantire un maggior livello di sicurezza per i fruitori degli alloggi. Resta fermo il divieto di presentare varianti sancito dalla documentazione di gara.

GARA 449-450 - Il contratto verrà stipulato a misura o a corpo e a misura?

Il contratto verrà stipulato a misura, come si evince dalla documentazione di gara.

GARA 449-450 - I sub-criteri di valutazione dell’offerta vengono valutati singolarmente per ciascun fabbricato? Il numero di pagine della relazione da allegare all’offerta tecnica è riferito a ciascun fabbricato?

I sub-criteri vengono attribuiti complessivamente all’intervento proposto e la relazione è unica per entrambi i fabbricati.

GARA 449-450 - Il computo metrico non estimativo da allegare all’offerta tecnica deve comprendere anche le proposte migliorative presentate dall’impresa? È possibile unificare i due computi metrici riferiti a ciascun edificio oggetto di intervento?

Come riportato al punto 11 del disciplinare, a pag. 14, il computo metrico non estimativo da allegare all’offerta tecnica deve comprendere le lavorazioni da effettuare comprensive delle proposte migliorative. Viene espressamente consigliato di unificare i due computi, così come da previsione riportata nel disciplinare di gara.